Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani

Il convegno “Libera Scuola in Libero Stato”, svoltosi a Roma giovedì 13 gennaio presso Palazzo Giustiniani, è stato un evento unico nella storia degli ultimi vent’anni: dall’ultima legge sulla parità scolastica siamo ancora lontani da un riconoscimento del ruolo pubblico degli Istituti non statali. Il convegno è stata un’importante occasione di confronto, ma soprattutto di appello al Governo per l’attuazione di interventi concreti e puntuali: vi è la necessità di sensibilizzare le Istituzioni affinché si dia compimento ai principi costituzionali di libertà di scelta educativa, possibile solo con l’eliminazione delle barriere economiche per le famiglie e della discriminazione verso le scuole paritarie. La richiesta che ora giunge al Governo in modo unanime, compatto e trasversale dalle forze politiche di sinistra e di destra è quella di aprire rapidamente il tavolo sui costi standard di sostenibilità per allievo.

È doveroso riaffermare la libertà di scelta educativa dei genitori ed il diritto alla libertà di insegnamento senza discriminazioni economiche, un tema che sta profondamente a cuore alla politica, come sottolinea la Presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati: “[…] Un imperativo è creare pari opportunità per le famiglie, per i docenti, per gli studenti… Occorre proseguire in questo confronto di valori”.

La Senatrice Alessandra Gallone, promotrice dell’evento, rimarca la necessità che non ci sia mai più contrapposizione tra scuole statali e paritarie, entrambe erogatrici di un servizio pubblico: “Autonomia, parità e libertà di scelta educativa richiedono l’impegno di tutti in modo trasversale. Non c’è più tempo e spazio per la strumentalizzazione e per le letture ideologiche”, ringraziando i colleghi parlamentari presenti.

Sono intervenute altrettante personalità del mondo politico, come il Senatore Lucio Malan, Vicepresidente Vicario Gruppo Forza Italia Senato, che, soffermandosi sull’inciso “senza oneri dello Stato”, specifica che non c’è stata intenzione di vietare allo Stato di sostenere la scuola non statale, anche perché conveniente alle casse dello Stato.

L’On. Valentina Aprea, Responsabile Nazionale Dipartimento Istruzione Forza Italia, prosegue sulla linea dei colleghi e sottolineando il mancato intervento del Governo in questi anni: “Occorre fare cultura e non solo vederci tra di noi. Siamo stati protagonisti, ma quei principi non hanno trovato applicazione, come il caso attuale della discriminazione dei docenti delle scuole paritarie dimostra: si nega infatti ai docenti delle scuole paritarie un diritto fondamentale ad accedere al concorso ordinario […]”. E ancora: “Se non vogliamo rinunciare alla libertà di scelta educativa, dobbiamo percorrere la via dell’individuazione del costo standard che parte dal riconoscimento della Scuola paritaria come Scuola pubblica”.

La Sen. Sandra Lonardo, Vicepresidente Gruppo Forza Italia Senato, interviene “Solo se sarà garantita la libertà di scelta educativa si potrà sperare in una crescita equa di tutto il Paese. […] La Scuola è la linfa vitale della società. Attualmente lo Stato detiene il monopolio dell’Istruzione, solo chi è ricco può scegliere. Tre sono le libertà essenziali: scelta per i docenti, le famiglie e le istituzioni, ma occorre uguaglianza nella scelta dell’Istruzione. È un dovere. Ciò genera una necessaria concorrenza per il bene di tutti”.

Hanno contribuito anche diversi esperti dell’ambito formativo, importanti personaggi del mondo universitario come il Prof. Andrea Maccarini, Docente di Politica sociale, Sociologia dell’educazione e Culture, Society and Human Rights dell’Università degli Studi di Padova, che commenta i dati OCSE PISA riguardanti l’equità e le motivazioni per cui “gli studenti più avvantaggiati imparano di meno, gli studenti svantaggiati sono ulteriormente peggiorati”, approfondendo anche la disuguaglianza territoriale in ambito formativo e le cause delle basse performance scolastiche degli studenti.

Il Prof. Marco Grumo, Docente di Economia Aziendale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è intervenuto in merito al “portafoglio dello studente” e alle nuove linee di finanziamento possibili: È una scelta politica lungimirante da fare, ma la libertà di scelta è possibile oggi usando le risorse che abbiamo”.

Il Prof. Giuseppe Bertagna, Docente di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Bergamo, sottolinea che “Dobbiamo cambiare mentalità. Non possiamo perdere le intelligenze dei giovani, abbiamo bisogno di novità” e che dentro la “scholé” – concetto di scuola secondo cui il bambino è felice quando conosce, apprende e insegna – “occorre esserci tutti, occorre una corresponsabilità sociale”.

Determinante l’intervento di Suor Anna Monia Alfieri, esperta di politiche scolastiche, secondo cui “Il percorso di chiarezza compiuto su temi come la scuola, la famiglia, la libertà e l’autonomia, la parità ed il pluralismo educativo è ormai ad un punto di non ritorno […] Non si tratta dell’ennesimo convegno, bensì rappresenta un ulteriore, fondamentale tassello a quel percorso di ricerca che, se si blocca, ci rende dissociati dalla realtà” e chiarendo che “Le Scuole paritarie che stanno chiudendo sono le Scuole del centro-sud, delle periferie … Conseguentemente stiamo dando una mano alle scuole dei ricchi per i ricchi, favorendo un sistema scolastico classista, regionalista e discriminatorio”.


L’evento prosegue con le due tavole rotonde “La politica per il bene della formazione delle generazioni future”, a cui sono intervenuti:

  • Mario Pittoni, Presidente 7° Commissione Istruzione Pubblica, Beni Culturali (Lega)
  • Paola Frassinetti, Vicepresidente VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione (Fratelli d’Italia)
  • Lucio Malan, Vicepresidente Vicario Gruppo Forza Italia Senato
  • Paola Binetti, Vicepresidente Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani
  • Andrea Cangini, 7° Commissione Istruzione Pubblica, Beni Culturali (Forza Italia)
  • Valeria Fedeli, 14° Commissione Politiche dell’Unione Europea (Partito Democratico) già Ministro dell’Istruzione

E “La buona Scuola dovrebbe essere pubblica, statale e paritaria”, con l’intervento di:

  • Padre Luigi Gaetani, Presidente Nazionale C.I.S.M.
  • Madre M. Yvonne Reungoat, Presidente Nazionale U.S.M.I.
  • Padre Francesco Ciccimarra, Presidente Nazionale A.G.I.D.A.E.
  • Luigi Sepiacci, Presidente Nazionale A.N.I.N.S.E.I. (Scuole Paritarie laiche)
  • Maria Grazia Nasazzi Colombo, Vicepresidente Forum delle Associazioni Familiari
  • Rosaria D’Anna, Presidente Nazionale A.G.E. (Genitori Scuola Statale)
  • Giancarlo Frare, Presidente Nazionale A.G.E.S.C.
  • Flavia Malpezzi, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (PD)
  • Renato Schifani, Ex Presidente del Senato XVI Legislatura della Repubblica Italiana
  • Alessandra Gallone, Vicepresidente Gruppo Forza Italia Senato

La Senatrice Alessandra Gallone conclude assumendosi l’impegno di replicare interventi come il convegno “Libera Scuola in Libero Stato” presso il territorio, per favorire una cultura della parità ed una presa di consapevolezza dal basso.

Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani
Galleria Convegno “Libera Scuola in Libero Stato”: libertà di scelta educativa e finanziamento scolastico, un evento unico a Palazzo Giustiniani

2020 CENTRO STUDI SUPERIORI S.r.l. P.IVA/C.F. 02388300168 | Privacy Policy | Cookie Policy | CREDITS