Luca Radici: “Ho imparato che l’evoluzione passa dalla condivisione”

Intervistiamo il Dirigente Scolastico Luca Radici per approfondire la mission educativa e la metodologia didattica adottata dal nostro Istituto.

Qual è il significato della “scuola che sa imparare”?

La scuola che sa imparare è la scuola che vogliamo: una scuola che sa mettersi in discussione, di continuo, imparando anche dai propri errori, e in tal modo vuole insegnare spirito critico e capacità di affrontare problemi complessi. Un ambiente dove il confronto quotidiano con i docenti, gli studenti, i genitori ed il territorio porta continuamente stimoli nuovi per migliorare.

Quale ruolo ricoprono i docenti in questo percorso?

I docenti, insieme agli studenti, sono i protagonisti del processo formativo: abbiamo la fortuna di poter selezionare attentamente il personale, di formarlo ed aggiornarlo costantemente. Solo creando un ambiente favorevole, basato su un’empatia docente-studente, è possibile per il giovane lavorare ed apprendere con serenità. I docenti sono inoltre i primi promotori di un concetto di inclusività finalizzato al successo formativo di ciascuno grazie all’attenzione rivolta non solo alle difficoltà di apprendimento, ma anche alla valorizzazione di talenti ed eccellenze.

Come è possibile raggiungere questi obiettivi?

Con un’organizzazione tarata sulle esigenze degli studenti ed una didattica partecipata, dove lo studente è protagonista. Il lavoro in classe deve assolvere gran parte del carico settimanale permettendo, grazie all’attenta guida dei docenti, di creare per tutti una solida base di competenze che poi consolidano col giusto lavoro a casa. È fondamentale permettere loro di coltivare anche passioni ed interessi fuori dall’orario scolastico, per vivere appieno la loro adolescenza. Alcuni dei nostri studenti hanno il vantaggio di avere già un’ottima preparazione di base, acquisita durante il triennio di Scuola Secondaria di Primo grado: siamo pienamente convinti infatti, che la Scuola Media sia il punto di partenza dove iniziare a impostare un efficace metodo di studio.

Quali sono gli indirizzi di studio previsti ed i loro punti di forza?

L’Istituto propone il Liceo delle Scienze Umane – Indirizzo economico sociale, il Liceo Linguistico, orientato all’internazionalizzazione e all’approfondimento di culture e lingue straniere, ed un’area scientifica con il Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate ed il Liceo Scientifico Sportivo. Quest’ultimo percorso in particolare valorizza l’importanza dello sport in età adolescenziale, permettendo allo studente di conciliare un’ottima preparazione scolastica con la passione per la pratica sportiva.

Gli Istituti tecnici a carattere tecnico-economico contemplano l’indirizzo di Amministrazione, Finanza e Marketing ed il nuovo Relazioni Internazionali per il Marketing, focalizzato sull’integrazione di competenze specifiche con quelle linguistiche ed informatiche per contribuire all’innovazione dell’impresa inserita in un contesto internazionale, acquisendo conoscenze sia teoriche che applicative. Una volta concluso il percorso di studi lo studente ha la possibilità di inserirsi direttamente nel mondo del lavoro, accedere all’Università, al sistema dell’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore nonché ai percorsi di studio e di lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche. A questi si affiancano gli indirizzi di Informatica e Telecomunicazioni ed Elettronica ed Elettrotecnica caratterizzati da un approccio pratico e professionalizzante, che offrono la possibilità di sperimentare il contesto lavorativo ancor prima di ottenere il Diploma attraverso percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (ex alternanza scuola-lavoro) e mirano a formare figure ormai sempre più richieste da industrie tecnologiche legate, ad esempio, al settore della meccatronica e della robotica.

L’offerta formativa si completa con i due percorsi professionali per i Servizi Socio Sanitari di Ottico ed Odontotecnico, due delle figure professionali tra le più richieste dal mercato del lavoro di oggi. Dopo il superamento dell’Esame di Maturità lo studente ha la possibilità di conseguire l’Abilitazione all’esercizio dell’Arte Ausiliaria delle Professione Sanitarie di Ottico o di Odontotecnico, riconosciute e regolamentate entrambe dal nostro ordinamento, in particolare dal Ministero della Salute. La collaborazione con docenti professionisti e con rinomate aziende di settore, affiancata dall’utilizzo di strumentazioni di ultima generazione, garantisce una preparazione in linea con le esigenze di settore.


2020 CENTRO STUDI SUPERIORI S.r.l. P.IVA/C.F. 02388300168 | Privacy Policy | Cookie Policy | CREDITS